Blog

 

L’attivatore si applica sopra o sotto la protezione solare?

Sotto il sole è importante utilizzare l’attivatore abbinato ad una protezione solare in linea con l’esigenza della vostra pelle, sia per il viso che per il corpo. Prima si applica il l'Attivatore di Abbronzatura e poi si applica la protezione solare più adatta. Cercate di fare molta attenzione soprattutto al viso, che è una zona delicata. Essendo la parte del nostro corpo sempre più esposta, la pelle in questa zona è particolarmente delicata, più soggetta all’invecchiamento e ai segni lasciati dal sole. Per questi motivi è indispensabile, in periodo di abbronzatura, dargli un’attenzione specifica servendosi dei prodotti giusti.

Come utilizzarlo?

Può essere utilizzato anche sulla pelle chiara ed è indicato anche per i tipi di pelle soggette ad eritemi solari.
LDF ATTIVA SOLE CREMA VISO CORPO 150ML produce un risultato ottimale applicando l’attivatore in tre momenti differenti:

  1. prima dell’abbronzatura:prepara la pelle all’esposizione solare.

    Nei giorni precedenti all’esposizione al sole applicate il prodotto su viso e corpo in modo da attivare e stimolare la produzione della melanina per un’abbronzatura naturale anche senza esposizione al sole.
    L’attivatore prepara la pelle all’abbronzatura ottenendo un colore uniforme che crea una base, riduce i tempi di esposizione e previene i danni da esposizione prolungata al sole come arrossamenti e scottature.
    Infine vi darà l’idratazione essenziale per la pelle.

  2. durante l’abbronzatura: accelera l’abbronzatura sotto il sole

    Quando volete esporvi al sole applicate il prodotto su viso e corpo insieme alla protezione solare adeguata al proprio fototipo in modo da accelerare la produzione di melanina per ottenere un’ abbronzatura intensa ed uniforme senza rischiare scottature.
    Riducete il tempo di esposizione al sole per un’abbronzatura ultra rapida.

     

  3. dopo l’abbronzaturafissa e prolunga il colore dorato una volta tornata in città.

    Per un trattamento abbronzatura perfetto, continuate quotidianamente anche dopo l’esposizione al sole ad applicate sulla pelle pulita così da mantenere un colorito dorato. Il livello di melanina sarà ottimale e al rientro in città avrete un abbronzatura fissata e duratura attenuando i fenomeni di desquamazione.

     

     chiedi consigli qui in Farmacia Maiuri.

 

 

Farmacia Maiuri Dott.ssa Cinzia - Via Sibari, 49 - Cassano Allo Ionio

 

Per prenotare o per la consegna a domicilio chiama o manda un #WhatsApp allo 3466440918

 

Per i farmaci che necessitano di #prescrizione invia la ricetta all'indirizzo farmaciamaiuri@gmail.com 

Drenare i liquidi significa urinare con frequenza e produrre urine dal colore limpido e dall’odore poco pungente, segno di un corretto smaltimento delle tossine.

Quando il corpo appare gonfio, con edemi concentrati in alcune aree come il viso, le gambe e l’addome, è possibile che ci sia un problema di ritenzione idrica. Non sempre questa condizione ha un significato patologico; nelle donne, ad esempio, è comune soffrirne nella fase che precede l’arrivo del flusso mestruale e ha origine ormonale. Tuttavia, se il disturbo si manifesta di frequente o addirittura appare cronico, tra le cause potrebbe esserci una insufficienza renale o problemi circolatori e venosi.

Anche se il corpo umano è fatto per il 70% di acqua, è però vero che quando questi liquidi ristagnano eccessivamente nei tessuti generando gonfiore, è un segno che il sistema drenante dell’organismo non funziona correttamente o che ci sono aree in cui i liquidi rimangono “intrappolati”. E’ il caso della cellulite, che si forma in zone specifiche, in genere cosce e glutei, per un difetto della microcircolazione.

In tutti questi casi è necessario stimolare il drenaggio dei liquidi accumulati al fine di eliminare le tossine in essi concentrate e di ritrovare leggerezza e regolarità.

Bere molta acqua è il primo mezzo per aiutare i reni a combattere la ritenzione idrica perché, contrariamente a quando si potrebbe pensare, meno si beve, più il corpo è spinto a trattenere i fluidi presenti negli organi e nei tessuti per compensarne la carenza, e quindi ecco che si verifica il gonfiore.

Ma bere potrebbe non essere sufficiente, è infatti importante assumere alimenti e bevande che a loro volta esplichino un effetto drenante. Tra questi si annoverano frutta e verdura ricchi di acqua e di minerali con effetto disintossicante e purificante. I frutti e gli ortaggi con più spiccata azione anti gonfiore sono finocchi, ananas, pomodori, cetrioli, albicocche, angurie, meloni.

Onde evitare di far ristagnare i liquidi nel corpo è anche opportuno limitare l’apporto di sale nella dieta e aiutarsi con bevande che favoriscano lo smaltimento dei liquidi e aiutino la naturale funzionalità delle vie urinarie.

I drenanti sono ottimi e indispensabili prodotti, ideali soprattutto nel periodo pre-estivo, per un azione efficace e “veloce”. Difatti hanno il vantaggio di avere un effetto pressoché istantaneo, facendoci sentire subito più sgonfi e meno intossicati. In presenza di cellulite poi sono davvero fondamentali, abbinati sempre ad una dieta adeguata e un minimo di attività sportiva. Tra i drenanti interni e esterni  la migliore efficacia è esplicata dai drenati ad uso interno, in quanto agiscono sui meccanismi chiave legati alla ritenzione idrica. Difatti hanno:

  • Azione diuretica: agiscono sui reni aumentando la produzione di urina.Es. Ananas, betulla, cetriolo, pilosella, centella, ortosiphon
  • Migliorano la funzione digestiva e depurativa: Alcuni drenanti contengono una serie di sostanze che migliorano e stimolano l’attività intestinale. Altri invece agiscono sul fegato,che come sappiamo è l’organo principale deputato alla depurazione dell’organismo. Il risultato? Si favorisce l’eliminazione delle sostanze di scarto e delle tossine, facendoci sentire meglio e più sgonfi.In più alcuni drenati contengono anche sostanze dall’azione carminativa, ossia eliminano fisicamente i gas presenti all’interno dell’intestino, riducendo la fastidiosa sensazione di pancia gonfia.Es. Fibre naturali, tarassaco, carciofo ecc..
  • Migliorano il microcircolo : sostanze come i flavonoidi, aiutano e migliorano la circolazione dei liquidi corporei, diminuiscono la permeabilità dei capillari e evitano che i liquidi , presenti all’interno dei vasi, fuoriescano nei tessuti, riducendo edemi e gonfiori.
  • Svolgono una forte azione antiossidante: gli antiossidanti riducono la formazione di radicali liberi, nemici primari della nostra bellezza e benessere.

Chiedi consiglio alla Tua Farmacia di fiducia, noi siamo qui per aiutarti e consigliarti.

Ai tempi del COVID-19 la mascherina è indispensabile per proteggere il prossimo e noi stessi dal possibile contagio. La pelle del viso, soprattutto la parte inferiore coperta dal dispositivo, risente molto della prolungata copertura che tende -specie in estate- a trattenere le goccioline di sudore e dare vita ad irritazioni e antiestetiche imperfezioni.

Per risolvere questi problemi vi proponiamo una SKIN CARE URTO "SALVA-VISO" in 7 PRATICI STEP:

1)  DETERSIONE MATTINA & SERA: è lo step primo e più importante di ogni beauty routine e ancora una volta la buona detersione consente alla pelle di liberarsi di tutte le scorie della giornata ( e a volte aiuta anche per le "scorie mentali", una sorta di antistress! ) e renderla ottimale un'ottimale piano di lavoro su cui applicare i successivi trattamenti.

2) IDRATARE PIU' VOLTE AL Dì: tieni sempre a portata di mano Acqua Mineralizzata per idratare e rimineralizzare il viso. Un attimo "fresh" è sempre ben accetto alla nostra pelle, soprattutto nelle lunghe giornate estive.

3) OCCHIO AL CONTORNO OCCHI: la zona perioculare è particolarmente sotto stress in questo periodo sia per la costante presenza della mascherina che si appoggia su di esso, sia perchè è stato statisticamente dimostrato che la maggior parte degli italiani hanno riposato male in questi mesi e continuano ad affrontare notti insonni, ricche di preoccupazioni derivanti dal difficile periodo storico che stiamo vivendo. Picchietta tutte le sere un prodotto specifico per la zona perioculare al fine di drenare e reidratare questa delicatissima parte del viso!

4) SCRUB O PEELING ONCE A WEEK! Via libera ad uno scrub delicato o peeling una volta alla settimana: in questo modo rimuovi le cellule morte e rigeneri la pelle, pronta a ricevere i successivi trattamenti!

5) MASCHERA NOTTE: buona abitudine è stendere sul viso una maschera idratante da tenere anche tutta la notte. Questo trattamento è una coccola per il viso e andrebbe ripetuto 1-2 volte a settimana, specialmente per le pelli secche e molto secche.

6) BERE ALMENO 8 BICCHIERI DI ACQUA AL GIORNO! Regola dell'estate: bere-bere-bere! E' importante idratare la pelle anche da dentro: scegli l'accqua minerale che fa per te e se non ti va di bere la semplice acqua puoi sostituirla con qualche tisana calda o fredda detossinante o depurativa. Ti aiuterà a sentirti più sana e più bella, anche con la mascherina!

7) STACCARE "LE LUCI BLU" ENTRO LE 22:30: stop a schermi di tablet, pc e cellulari...rilassa la mente e gli occhi prima dell'addormentamento come toccasana per dormire meglio e svegliarti più bella!

viso con mascherina

Pelle e mascherina non vanno d’accordo, ecco perché ai tempi del coronavirus è meglio rivedere la propria beauty routine, per evitare irritazioni e inestetismi.

Cura della pelle e mascherina: la beauty routine ai tempi del coronavirus deve fare i conti con l’inconveniente di dover tenere spesso coperta parte del viso.

Se da un lato questi dispositivi di protezione sono una barriera importante per non favorire l’aumento dei contagi, dall’altro richiedono qualche attenzione particolare alla cura della pelle, soprattutto in vista dell’aumento delle temperature, per evitare piccole reazioni cutanee, irritazioni e brufoletti.

Quindi, oltre ad abituarci a questo nuovo accessorio, dovremo anche ripensare al benessere della cute, così da scongiurare la cosiddetta “maskne”, nomignolo che si è diffuso in rete proprio per definire l’acne da mascherina.

Pelle e mascherina: quali conseguenze per la cute?

Ormai ci siamo abituati a indossare la mascherina quotidianamente è diventata parte della nostra vita. La sensazione non è piacevole, fa un po’ mancare il respiro, gli occhiali si appannano facilmente e con il caldo i fastidi si acuiscono ancora di più. Nondimeno, un fattore da non sottovalutare è senza dubbio l’effetto negativo che può avere sulla salute della nostra pelle.

Ma perché si formano arrossamenti e sfoghi? I motivi sono diversi: il calore e l’umidità dovuta alla sudorazione che si generano all’interno della mascherina (andrebbe sostituita quando diventa umida) sono terreno fertile per eventuali batteri, ma anche la sola frizione del tessuto, soprattutto per chi ha la pelle molto delicata, può provocare dei fastidi.

Se ci aggiungiamo poi lo stress accumulato durante la quarantena, unito a qualche eccesso alimentare, il quadro che si presenta non è dei più salutari per l’epidermide.

C’è anche un ormone che può essere responsabile della comparsa di brufoli e inestetismi, si tratta del cortisolo, che viene prodotto in abbondanza durante i periodi più stressanti e influenza la circolazione sanguigna contribuendo ad acuire il problema. Per i più sfortunati si possono verificare anche reazioni allergiche ai materiali di cui le mascherine sono composte o ai detergenti utilizzati per sanificarle dopo l’utilizzo.

Se per alcuni questi fattori possono determinare semplici irritazioni e un antiestetico effetto lucido, per le persone predisposte o che già presentano lesioni come acne o eczemi cutanei, l’uso della mascherina potrebbe aggravare molto la situazione. In generale, per tutti la pelle diventa più sensibile e ha bisogno di una nuova beauty routine ad hoc.

Beauty routine da mascherina: gli step quotidiani

Il primo passo per mantenere una pelle sana e bella nonostante gli ostacoli posti dall’uso prolungato della mascherina è di mantenerla sempre ben pulita e idratata.

Iniziare la giornata con una detersione profonda è sempre una buona abitudine, ma meglio optare per detergenti in mousse che, più delicati dei saponi, tendono a seccare meno la pelle, lasciandola più morbida. Il secondo step riguarda l’idratazione, meglio abbandonare le creme troppo grasse a favore di preparati che si assorbano velocemente e che facciano respirare l’epidermide, lasciandola ben asciutta una volta assorbite. Vi consigliamo di provarne una a base di camomilla o calendula, entrambe assicurano anche un’azione lenitiva.

La crema idratante andrebbe applicata anche più volte al giorno, così da dare sollievo alla pelle dai continui sfregamenti, ma se proprio non potete, procuratevi dell’acqua termale in spray. Rinfrescante e dall’azione calmante, si può applicare anche più volte al giorno lasciandola semplicemente asciugare all’aria prima di indossare di nuovo la mascherina. Ricordate poi che l’idratazione viene anche da dentro, non dimenticare di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno.

Via libera infine alle maschere facciali idratanti e lenitive, in crema o di tessuto imbevute, da fare un paio di volte a settimana, subito dopo la doccia.

Make up sotto la mascherina, si o no?

Il trucco sotto la mascherina è un problema con cui si stanno scontrando moltissime donne. Per chi deve indossare la mascherina a lungo, ovviamente, evitare il make up è l’opzione più saggia.

Fondotinta e cipria non fanno che diminuire la traspirazione della pelle, contribuendo alla comparsa di irritazioni e inestetismi. Se però proprio non potete fare a meno di truccarvi, puntate tutto sugli occhi e per il resto del viso lasciate il posto a prodotti più leggeri del fondotinta, come ad esempio una BB cream, che ha anche un’azione idratante.

Il rischio, tuttavia, è che vi ritroviate tutto il trucco stampato sulla parte interna della mascherina, per cui sarebbe meglio optare per prodotti “no transfer” che non macchiano, blush compreso.

Per andare in ufficio, ad esempio, un buon compromesso potrebbe essere quello di portare con se un piccolo kit per il trucco e optare per una versione veloce non appena arrivate a lavoro. Questo vale in particolare per l’applicazione del rossetto, che anche nelle versioni più a lunga tenuta, con l’umidità dentro la mascherina rischia di farvi ritrovare tutte impiastricciate.

Alla fine della giornata, per struccarsi, da evitare assolutamente le salviettine imbevute, che possono risultare aggressive e non garantiscono una pulizia impeccabile. Meglio utilizzare acque micellari o un latte detergente emmoliente e lenitivo, ricordandosi di risciacquare sempre il viso accuratamente e di idratarsi subito dopo.

Pelle e mascherina: i trattamenti specifici

La beauty routine, si sa, non è solo quella quotidiana. Abbiamo visto che pulire e idratare bene la pelle è un gesto da ripetere con costanza, mattino e sera, ma è bene pianificare anche dei trattamenti specifici, da fare a cadenza meno ravvicinata, ma che contribuiscano alla salute della vostra pelle.

Uno di questi, ad esempio, è lo scrub. Esfoliare leggermente la pelle, può essere un valido aiuto per liberare i pori e favorire la traspirazione, a patto però che sia applicato con delicatezza, per evitare di peggiorare eventuali irritazioni e non più di una volta a settimana. Meglio sceglierli in versione specifica per il viso, addizionati da oli idratanti e lenitivi.

Secondo Treatwell, intervistata da ANSA, altri due rimedi interessanti sono i trattamenti biorivitalizzanti e la pulizia del viso dermopurificante. Il primo prevede un’azione combinata di scrub, sieri, creme idratanti e lenitive e massaggi mirati, un vero toccasana per pelli sotto stress. La seconda evita che si formino troppe impurità, come i punti neri, e ci si ritrovi quel fastidioso effetto lucido tipico della pelle grassa.

Gli esperti di Treatwell consigliano poi di optare per cosmetici a base di mirtillo e bioflavonoidi, capace di combattere i rossori diffusi e dare sollievo alla cute, oppure a base di Vitamina C, alleata per la riparazione dei tessuti, e di Vitamina E contro screpolature e invecchiamento.

Pelle e mascherina, dunque, non vanno tanto d’accordo, ma con qualche accorgimento è possibile evitare inconvenienti. Tutti i consigli che vi abbiamo dato valgono in generale per chi ha una pelle tendenzialmente normale, ma impostare la giusta beauty routine dipende molto anche dal proprio tipo di pelle.

Meglio chiedere sempre consiglio in farmacia per capire se il prodotto scelto sia quello giusto per voi.

Il nome di questa sostanza è, a oggi, sulla bocca di moltissime persone. Se ne parla nei talk show televisivi, se ne parla nelle televendite, se ne parla nei film, se ne parla nei telegiornali, negli speciali salute: ma in fondo, di che cosa si sta parlando? Per quale ragione i prodotti a base ialuronico dovrebbero essere così in grado di portare effetti benefici in favore della pelle di chi ne faccia uso?

La prima circostanza che noi dovremmo indagare in questa sede concerne la stessa definizione di questo. È importante sapere che è una sostanza prodotta naturalmente dal corpo umano, ed è uno dei componenti più importanti dei tessuti connettivi. È insomma proprio grazie a tale acido se la vostra pelle è dotata di quelle sue caratteristiche di elasticità e di resistenza, senza contare che tale sostanza idrata e protegge la vostra pelle.

Il problema principale che porta le donne e gli uomini di oggi a interessarsi a questi trattamenti, sta nel fatto che i livelli di acido diminuiscono con l’avanzare della età: ed è proprio per questa ragione che gli inestetismi e le rughe cominciano a manifestarsi sulla pelle delle persone man mano che si procede con l’età. Gli anni, da questo punto di vista, sono dunque il peggior nemico per l’integrità e la bellezza della pelle.

Una delle caratteristiche più importanti è la grande solubilità che essa dimostra e manifesta in ambiente acquoso, dal momento che questa è utile ai fini della idratazione della vostra pelle. Tale idratazione è a dir poco importante, se pensate infatti che questa è utile per proteggere la pelle dalle tensioni che essa è costretta a subire ogni giorno. Ciò rende evidente il motivo, insomma la ragione, per cui l’acido viene spesso studiato in ambito scientifico, e poi posto anche a fondamento e a base di molti trattamenti, tra i più vari, in favore della pelle e contro il suo invecchiamento.

In quali zone del corpo si concentra?

Proviamo ora a concentrarci nella valutazione delle zone del corpo umano nelle quali questo si distribuisce e si individua con maggiore precisione e quantità. In questo modo, è possibile comprendere anche quale sia la natura stessa dell’acido, e ci permette di approfondire anche, e dunque di risolvere, una curiosità, che a qualcuno potrebbe essere sovvenuta.

Per comodità, faremo riferimento a una tabella, per seguire con ordine tale distribuzione

Funzioni e utilità dell’acido

Ma quali sono, dunque, le funzioni? In altre parole, a quali utilità è possibile che dia valore, sia che sia prodotto naturalmente dal vostro corpo, o sia che sia invece contenuto in uno o più prodotti? Le caratteristiche proprie e autonome, rendono utile sia dal punto di vista medico che poi anche e pure dal punto di vista estetico, in base a quello che è il tipo di uso che se ne voglia fare. In ambo i casi, infatti, l’acido ha provato di rendere risutati ottimali, ove usato con correttezza e attenzione, e secondo le prescrizioni del medico.

L’acido si dimostra infatti già di per sé e in sé e per sé utile, se non addirittura fondamentale, per lo svolgimento di alcuni importanti meccanismi del nostro organismo. Ciò vale dunque per esempio nella finalità di stimolare la formazione sia del collagene, che di tessuti connettivi. Inoltre, dà un importante supporto nel combattere i virus e i batteri, oltre anche e pure ad aumentare la plasticità dei tessuti, e in aggiunta a tutto ciò essere anche e pure in grado di garantire una ottimale idratazione della vostrapelle. In tutto ciò si manifestano dunque le utilità nella ottica di avere una pelle giovane.

Inoltre, il fatto che sia quasi privo di controindicazioni, salvo in particolari casi di ipersensibilità che vanno verificati di volta in volta con il proprio medico curante, stimola anche la utilità in campo scientifico così come anche e pure in campo commerciale nella sintesi di questo particolare elemento in laboratorio, ai fini di un loro utilizzo effettivo e concreto in campo di prodotti di bellezza ed estetici, e talvolta anche e pure medici. In sé e per sé, dunque, e già in tal senso, la utilità giustifica un loro utilizzo che sia funzionale a tali fini specifici, sia che siano stati sintetizzati, sia che siano stati prodotti al naturale.

Gambe gonfie e ritenzione idrica

 

Alzi la mano se c’è qualcuno a cui non capita mai di ritrovarsi a fine giornata con la sensazione sgradevole di avere le gambe e le caviglie gonfie e pesanti. Si tratta di un fastidio comune a molte persone e che riguarda soprattutto le donne.

Perché succede? Le ragioni sono molteplici e vanno ricercate prima di tutto in uno stile di vita scorretto e in un’alimentazione poco equilibrata, tutte cose che in questo periodo di lockdown abbiamo sperimentato più del solito, complici una sedentarietà forzata e lo stress che spesso porta ad abitudini poco sane.

COSA FARE QUINDI PER AIUTARCI A CONTRASTARE QUESTA CONDIZIONE DI GONFIORE?

E’ fondamentale partire dai piccoli gesti quotidiani, abbinando una dieta equilibrata e drenante con alcune strategie di fitness IN & OUT.

Ecco alcune buone abitudini a tavola:

1)      Parti dalla frutta e dalla verdura! Mangiane almeno 5 porzioni al giorno...la mela riduce la ritenzione idrica, il pompelmo rosa e il mirtillo migliorano la circolazione, l’ananas favorisce la diuresi e le verdure a foglia scura stimolano il drenaggio linfatico.

2)      Riduci gradualmente il consumo di sale ed evita insaccati, cibi e merendine confezionate, formaggi e salse.

3)      Limita gli alcolici e le bevande zuccherate.

4)      Alla mattina prendi una tisana drenante senza zucchero a base di principi attivi drenanti consigliati dal tuo farmacista.

5)      Bevi tanto e lontano dai pasti: NON ASPETTARE DI AVERE SETE PER BERE!Almeno 8 bicchieri al giorno.

Attenzione anche allo stile di vita:

1)      Evita indumenti troppo attillati in quanto peggiorano la circolazione

2)      L’attività fisica è irrinunciabile: per drenare gli esercizi più efficaci sono di potenziamento muscolare a bassa intensità uniti ad attività aerobiche di camminata veloce/corsa in grado di stimolare la pompa plantare e quindi il drenaggio dei liquidi.

3)      Se sei molto sedentaria ogni ora alzati e fai qualche passo.

4)      Se stai spesso in piedi, ogni 2-3 ore alzati sulle punte per riattivare la circolazione.

5)      Non accavallare le gambe per non creare disagi alla microcircolazione.

 

Un consiglio in più:

 

SAI CHE E’ POSSIBILE VALUTARE IL TUO STATO DI RITENZIONE IDRICA?

CON UNA SEMPLICE MISURA CHE SI CHIAMA BIOIMPEDENZOMETRIA (BIA) AVRAI INFORMAZIONI SULLA TUA COMPOSIZIONE CORPOREA

(BMI, massa muscolare, massa grassa, idratazione cellulare, velocità di metabolismo, livello di grasso addominale).

Alzi la mano se c’è qualcuno a cui non capita mai di ritrovarsi a fine giornata con la sensazione sgradevole di avere le gambe e le caviglie gonfie e pesanti. Si tratta di un fastidio comune a molte persone e che riguarda soprattutto le donne.

Perché succede? Le ragioni sono molteplici e vanno ricercate prima di tutto in uno stile di vita scorretto e in un’alimentazione poco equilibrata, tutte cose che in questo periodo di lockdown abbiamo sperimentato più del solito, complici una sedentarietà forzata e lo stress che spesso porta ad abitudini poco sane.

COSA FARE QUINDI PER AIUTARCI A CONTRASTARE QUESTA CONDIZIONE DI GONFIORE?

E’ fondamentale partire dai piccoli gesti quotidiani, abbinando una dieta equilibrata e drenante con alcune strategie di fitness IN & OUT.

Ecco alcune buone abitudini a tavola:

1)      Parti dalla frutta e dalla verdura! Mangiane almeno 5 porzioni al giorno...la mela riduce la ritenzione idrica, il pompelmo rosa e il mirtillo migliorano la circolazione, l’ananas favorisce la diuresi e le verdure a foglia scura stimolano il drenaggio linfatico.

2)      Riduci gradualmente il consumo di sale ed evita insaccati, cibi e merendine confezionate, formaggi e salse.

3)      Limita gli alcolici e le bevande zuccherate.

4)      Alla mattina prendi una tisana drenante senza zucchero a base di principi attivi drenanti consigliati dal tuo farmacista.

5)      Bevi tanto e lontano dai pasti: NON ASPETTARE DI AVERE SETE PER BERE!Almeno 8 bicchieri al giorno.

Attenzione anche allo stile di vita:

1)      Evita indumenti troppo attillati in quanto peggiorano la circolazione

2)      L’attività fisica è irrinunciabile: per drenare gli esercizi più efficaci sono di potenziamento muscolare a bassa intensità uniti ad attività aerobiche di camminata veloce/corsa in grado di stimolare la pompa plantare e quindi il drenaggio dei liquidi.

3)      Se sei molto sedentaria ogni ora alzati e fai qualche passo.

4)      Se stai spesso in piedi, ogni 2-3 ore alzati sulle punte per riattivare la circolazione.

5)      Non accavallare le gambe per non creare disagi alla microcircolazione.

 

Un consiglio in più:

 

SAI CHE E’ POSSIBILE VALUTARE IL TUO STATO DI RITENZIONE IDRICA?

CON UNA SEMPLICE MISURA CHE SI CHIAMA BIOIMPEDENZOMETRIA (BIA) AVRAI INFORMAZIONI SULLA TUA COMPOSIZIONE CORPOREA

(BMI, massa muscolare, massa grassa, idratazione cellulare, velocità di metabolismo, livello di grasso addominale).

 

Le buone abitudini per perdere i kg di troppo

Lo sapevi che nel corso del lockdown gli italiani hanno preso in media 2 kg in più? Il maggior consumo di alimenti calorici (come i prodotti da forno e i dolci) e una vita più sedentaria ha portato infatti molte persone a prendere un po’ di peso. Ora che le misure si sono allentate, che la vita un po’ alla volta sta riprendendo i suoi ritmi di prima non ci sono più scuse per ritrovare il nostro peso forma.

E’ bene però fare una premessa: raggiungere e mantenere il nostro peso ideale non ha a che fare solo con l’estetica. Avere un peso corporeo adatto alla nostra struttura fisica ci aiuta a mantenerci in buona salute. 

Ecco perché se siamo consapevoli che abbiamo bisogno di snellire un po’ la nostra silhouette, allora è importante adottare qualche accorgimento quotidiano nel nostro stile di vita. 

Le parole d’ordine? Consapevolezza e costanza!

Il cambiamento comincia a tavola

  • In linea generale controlla il carico glicemico dei pasti e aggiungi almeno 30 g di fibra al giorno (anche a colazione!). 
  • Abituati a mangiare una porzione di verdura cruda prima dei pasti principali e bevi un bel bicchiere d’acqua. Ti aiuterà a sentirti sazio prima.
  • Mangia ogni giorno frutta e verdura
  • Scegli di consumare legumi e cereali integrali.
  • Quando hai voglia di uno snack mangia una manciata di frutta a guscio invece di una merendina confezionata.
  • Anche bere molta acqua è importante per l’equilibrio dell’organismo. L’Iss consiglia di preferirla alle bevande zuccherate e di berne almeno 6-8 bicchieri al giorno. Anche le spremute o le centrifughe di frutta fresca rappresentano delle valide alternative alle bibite meno salutari.
  • Consuma alcolici in maniera moderata.
  • Quando fai la spesa non comprare cibi precotti o preconfezionati. Cerca di cucinare in casa i tuoi pasti.
  • Anche se hanno riaperto da poco e forse ti sono mancati, fai in modo che i fast food siano l’eccezione, non la regola.

L’importanza dell’attività fisica per eliminare i kg di troppo, qualche suggerimento

  • E’ importante associare ad un’alimentazione equilibrata e consapevole un po’ di esercizio fisico. L'OMS raccomanda agli adulti di praticare almeno 150 minuti a settimana di attività fisica di tipo aerobico a intensità moderata per mantenersi in forma.
  • Approfitta della maggior libertà di uscire (ma sempre responsabilmente e nel rispetto delle regole imposte per la fase 2) per una passeggiata di 30-45 minuti almeno 2-3 volte a settimana.
  • L’ideale è fare degli allenamenti in piscina, in palestra, ma non è necessario iscriversi ad un corso per fare dello sport e mantenerci in forma.
  • Ricorda che anche poco esercizio ma regolare migliora la salute e aiuta il metabolismo. Inizia gradualmente e cerca di aumentare l’intensità.
  • Scegli di prendere le scale invece dell’ascensore.
  • Parcheggia l’auto un po’ più distante dal tuo luogo di lavoro, o dai posti in cui ti devi recare per fare delle commissioni, sforzandoti così di fare delle passeggiate.
  • Se sei a casa o in ufficio, nei momenti di pausa fai degli squat aiutandoti con la sedia: mantieni la schiena dritta e piegati fino quasi a sederti sulla sedia, senza appoggiare del tutto il peso. Rialzati e ripeti l’esercizio per 20 volte.
  • Non serve avere una bicicletta per pedalare! Siediti a terra, appoggia le braccia dietro la schiena e simula il movimento della bicicletta, 10 volte per gamba.
  • Come fare per trovare la motivazione? Pensa ai benefici e cerca di scegliere attività che ti piacciono: l ‘attività fisica produce benefici a ogni livello, sia sul piano fisico che su quello mentale: favorisce un buon tono dell'umore, riduce l'ansia e fa dormire meglio.

Tutti questi accorgimenti ti aiuteranno a perdere massa grassa in favore di quella magra. E a proposito, sai che è possibile misurare il rapporto tra massa magra e massa grassa? Con una semplice misura che si chiama bioimpedenziometria (BIA) avrai informazioni sulla tua composizione corporea (massa muscolare, massa grassa e idratazione cellulare).

Il consiglio in più per rimodellare la silhouette

Se ti abitui a mettere in pratica tutti i consigli che hai appena letto sarai già a buon punto nella tua lotta contro i kg di troppo. 

Nel contesto di uno stile di vita sano, attivo e bilanciato puoi adottare una strategia IN&OUT per la massima efficacia del trattamento, aiutandoti con degli attivi ad azione rimodellante e liporiducente. Ricorda che il tuo organismo è un tutt’uno, per cui va aiutato nel suo insieme: anche quando scegli un trattamento pensa a come agire a 360 gradi. 

Per rimodellare la figura e agire direttamente sulle aree soggette ad accumulo di adiposità puoi aiutarti con trattamenti concentrati in crema a base di ingredienti attivi in particolare caffeina, carnitina, omega 3 e omega 6. La caffeina ha una azione stimolante del microcircolo e contribuisce a riattivare i tessuti cutanei, la Carnitina è una molecola segnale utile per attivare i meccanismi di lipolisi anche a livello cutaneo. Applicale la sera prima di dormire con un massaggio energico, oppure prima dell’attività sportiva: aiuterai così il corretto metabolismo lipidico e combatterai al contempo gli accumuli di grasso localizzati.

Se vuoi potenziare i risultati ottenuti è utile agire anche dall’interno, in profondità. Aiutati con alcuni attivi nutraceutici amici del controllo del peso: il fico d’India che risulta particolarmente utile in quanto è in grado di legare i grassi contrastandone l’assorbimento e destinandoli all’eliminazione. Altri alleati importanti? Il Collagene, l’Inositolo, e unita ad essi la centella che contribuisce a contrastare gli inestetismi della cellulite, la funzionalità del microcircolo e a ridurre la sensazione di pesantezza delle gambe.

Chiedi consiglio al tuo farmacista di fiducia, saprà consigliarti gli attivi più adatti a te. 

Ricorda che il tuo farmacista di fiducia è in prima linea per fornirti consigli pratici ma autorevoli che possano aiutarti a prenderti cura della tua salute e bellezza anche, e soprattutto, in questo periodo di emergenza. 

èsSenza è una linea CERTIFICATA BIOLOGICA 100% MADE IN ITALY e racchiude tre principi fondamentali:

- Equilibrio, tra esigenze cosmetiche e naturali;
- Bellezza, con formule innovative bio-efficaci;
- Comunicazione trasparente: un marchio che parla la tua stessa lingua.

Ingredienti biologici, efficacia delle formulazioni, qualità della produzione: èsSenza è un prodotto dell’azienda italiana Rays SpA, leader nel settore della salute, protezione e cura della persona. 

Serenità e sicurezza: questo è quello che desideriamo per le persone che amiamo. Quando scegliamo un prodotto per noi o per la nostra famiglia, non stiamo solo acquistando un prodotto, ma stiamo scegliendo la qualità, la naturalità e la protezione che desideriamo per i nostri cari.

Da questo presupposto nasce èsSenza la linea cosmetica naturale, vegana e certificata biologica, con una vocazione ecologica ed un design completamente nuovo, rispetto alla categoria.

Un’estetica minimale che si ispira alle forme morbide ed essenziali della natura.
Una veste elegante che affascina non solo i fedeli del “green”, ma anche tutti i consumatori attenti allo stile e ai dettagli più raffinati.
- èsSenza è senza parabeni, oli minerali, siliconi, coloranti, OGM.
- èsSenza è certificata Cosmos Organic, Cosmos Natural, Vegan ok ed è approvata dal Biodizionario.
- èsSenza garantisce la presenza dal 98,6% al 100% di ingredienti naturali.
- èsSenza è completamente Made in Italy.

In farmacia Maiuri teniamo all'accurata selezione delle materie prime, scegliamo prodotti certificati e sicuri, dermatologicamente testati per minimizzare il rischio di allergie anche nelle pelli più delicate e reattive.

SENTI IL BISOGNO DI ENERGIA? SCEGLI LO ZENZERO!

CERCHI LA MASSIMA IDRATAZIONE? PUNTA SUL FICO D'INDIA!

PREFERISCI UN'AZIONE RIGENERANTE? UTILIZZA IL MELOGRANO!

...SCEGLI LE PROFUMAZIONI CHE PREFERISCI E COCCOLA LA TUA PELLE DEL VISO E DEL CORPO!

 

SCIENZA. ARTE. TECNICA.

DALLA MEDICINA ESTETICA, PER LA ROUTINE DOMICILIARE.

MyCli è nata più di 10 anni fa da un’équipe di professionisti della medicina estetica. Oggi fa parte del network di ricerca&sviluppo di Unifarco, con prodotti dermocosmetici e supplementi nutrizionali di alta qualità.


La Ricerca MyCli oggi sta studiando lo sviluppo di:

- Esfolianti ad alta tollerabilità
- Antiossidanti sinergici
- Filler epidermici a vario peso molecolare
- Antiglicanti e acceleratori del turnover cellulare
- Anti inflammaging, riparatori e modulatori neurodermici
- Inibitori della melanogenesi e depigmentanti
- Schermi anti UV ad ampio spettro e difesa autologa
- Lipidi biomimetici ristrutturanti della barriera epidermica
- Idratanti anti TEWL (controllo perdita idratazione transepidermica)
- Riattivattori della sintesi proteica
- Antiaging Cell Signaling
- Nutraceutica ad alta biodisponibilità
- Assorbimento selettivo degli ingredienti attivi

OSSERVAZIONE. ASCOLTO. INTERPRETAZIONE.

LA GIOVINEZZA È DESIDERIO.

Per MyCli, la giovinezza è desiderio. Desiderio di scoprire nuovi luoghi, nuove persone, nuovi spazi della nostra stessa vita interiore; desiderio di trasformare queste scoperte in qualcosa di memorabile, di unico, spinti da una fonte inesauribile di energia.

Questo slancio interiore che ci fa sentire giovani e vitali, anche in età anagrafiche un tempo sinonimo di senescenza, è oggi sempre più esteso e diffuso. Non riguarda più soltanto chi ha un ruolo sociale ad alta esposizione d’immagine, ma si allarga a chi quotidianamente vuole semplicemente sintonizzare l’immagine dello specchio con la propria immagine interiore.

MyCli vuole offrire una risposta concreta a questo delicato bisogno a uomini e donne di tutte le età. Con prodotti di qualità. Senza promesse suggestive.
Dalla mano di chi in farmacia o in clinica sa come trasformare il desiderio in un progetto cosmetico efficace e raggiungibile. Un progetto che parte dal valore unico e insostituibile di ogni persona, a tutte le età.

La Farmacia Maiuri, promotrice di Bellezza e Salute organizza costantemente trattamenti  personalizzati....vieni a trovarci!!!

 

 

Da oltre un secolo L’Amande è sinonimo di qualità nella tradizione, la grande tradizione della saponeria mediterranea. Azienda che utilizza esclusivamente i migliori olii, profumi ed essenze della nostra terra, dalle specifiche virtù olfattive e fitocosmetiche: l'olio di oliva, vero e proprio oro del Mediterraneo e l’olio di mandorle dolci; la ginestra, il corbezzolo, la mora tipiche piante della macchia mediterranea; il caprifoglio ed il biancospino che profumano i viottoli di campagna ornando i tipici muretti a secco; il pitosforo ormai parte integrante del paesaggio stesso della Riviera e molti altri ancora. Profumi e sensazioni di una terra dove la brezza del mare si fonde con le calde note a volte fiorite, a volte più decisamente fruttate di una Natura generosa in ogni stagione, dove piante, erbe aromatiche e fiori invadono sentieri, colline e persino scogliere.

 

L'Amande ha formulazioni, specifiche per l’epidermide maschile,  completate dagli estratti di ginepro, coriandolo, basilico e zafferano, piante spontanee presenti nella nostra penisola dalle proprietà aromatizzanti, dermopurificanti e tonificanti. 

Ricche di ingredienti vegetali delicati, aiutano a mantenere la pelle idratata ed elastica, prevenendo l’invecchiamento della cute. Offrono inoltre una perfetta rasatura ed una profumata detergenza regalando piacevoli momenti di relax.

Zafferano, la prima linea L'Amande interamente dedicata all'uomo, con gli estratti naturali di zafferano e di basilico dalle proprietà tonificanti e biodinamizzanti, viene proposta con un moderno packaging dalle calde tinte arancione e blu.

Il profumo, decisamente maschile seppure non classico, è ricco e rotondo grazie alle note agrumate di testa del mandarino e del limone che spiccano su un bouquet centrale leggermente fiorito. Lo completano le note di base più intense e legnose del legno teak, del muschio e dell'ambra.

Formulata con ingredienti di qualità è una linea indicata per la detergenza e la rasatura di tutte le pelli, anche le più delicate.

La linea L'Amande Homme non contiene SLS/SLES.